Ricordi




Lunedì 30 dicembre 2013

Oggi come di consueto per le feste di Natale e Capodanno mio fratello Tiziano mi porta alla casa del mio papà che è sita a qualche chilometro da Tortona.
Per arrivare alla casa di Martinasco che è di campagna, c’è una lunga strada stretta e anche piena di buche fino ad arrivare alla prima casa che è quella del mio papà che si chiama Osvaldo.
Non ce ne è soltanto una ma anche delle altre case vicino, come ad esempio quella di una maestra che si chiamava Delia che purtroppo non c’è più.
Poi in un'altra casa ci abita una signora anziana che si chiama Angela che purtroppo sta da sola perché ha perso il marito che si chiamava Pasquale.
Se vai più su per la stradina trovi una casa che prima era abitata ora è vuota, ma ogni tanto la usa per passare le vacanze estive, la mia amica d’infanzia che si chiama Cristina e adesso abita in un paesino dei dintorni del Piemontese e li hanno un ristorante che si chiama La Garderina.
In un'altra casa ci abita la mia amica Lucia che anche lei ha perso il marito che si chiamava Giancarlo.
Poi più vicino di pochi passi c’è la casa di mia zia Marietta, anche lei non cammina quasi più ma menomale che ci sono i miei cugini che la aiutano e anche un amico di famiglia che purtroppo ha perso i genitori e mia zia lo ha accolto come in una vera famiglia.

P.S.: Questo amico si chiama Giorgio. Vi ho raccontato la mia vera storia.

Ciao dalla vostra Mirella

Commenti

Post popolari in questo blog

La fattoria degli asinelli

GITA ALLO ZOO DI MONTE